Trovare un albergo economico a Gijón

Condividi questo articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Gijón è una città  e porto marittimo della Spagna nordoccidentale, posta nel Principato delle Asturie, sul golfo di Biscaglia.

Gijón è una cittadina marittima e industriale, e rappresenta il fulcro geometrico della costa nord della Spagna. Da sempre è una città vitale, in cui pesca e commercio, e successivamente l’industria ne hanno determinato le fortune economiche, ma oggi grazie al turismo Gijón si candida anche come meta di vacanze, vuoi per il suo mare e le sue spiagge che per i numerosi musei che la rendono una dinamica meta culturale. Trovare un alloggio economico, una pensione od un bed and breakfast in spagna non e´cosa assolutamente difficile.

II suo centro storico si trova nel quartiere di pescatori di Cimadevilla. Cimadevilla separa il litorale in due: la spiaggia di San Lorenzo e quella di Ponente. Vicino c’è l’Elogio del Horizonte, una spettacolare scultura collocata di fronte al mare, opera di Eduardo Chillida. L’“Elogio” rappresenta il simbolo turistico di Gijón ed è ubicato sul Cerro (collina) de Santa Catalina, un’antica fortezza militare trasformata in parco. Dall’altra parte della collina, c’è il Molo con il porto sportivo.

Gijon, nonostante le sue caratteristiche industriali, operaie e marinare, è anche un centro culturale, infatti un gruppo di artisti di altri paesi ha qui costituito una colonia, nel mese di luglio c’è la Semana negra (“settimana nera”) che dura 10 giorni nei quali letterati di tutto il mondo si riuniscono in un singolare connubio di libri e di fritto misto, di sardinas a la plancha e di salsicce nelle feste relative; il famoso scrittore cileno Luis Sepulveda, che abita qui, dirige il Salone del libro ibero-americano.

Una bevanda locale caratteristica è la sidra cioè il sidro, vino di mele che viene bevuto nei locali detti “sidrerie”. Uno strumento musicale caratteristico, non solo di Gijon ma di tutte le Asturie, è la cornamusa detta gaita.

In questa zona sono disponibili anche diversi B&B che permettono di soggiornare a buon prezzo.

Il nucleo antico si compone di due parti: una è il colle di Santa Catalina alla sommità del quale è stato recentemente inaugurato il grande monumento dello scultore basco Eduardo Chillida intitolato Elogio del Horizonte: da qui si può ammirare un ampio panorama sulla baia. L’altra parte è la Cimadevilla, quartiere di pescatori.

I monumenti più interessanti sono l’Ayuntamiento (sede municipale) dell’inizio dell’Ottocento e la Casa natal Jovellanos, palazzo del XVI secolo di architettura tipicamente asturiana, dove nacque lo scrittore e statista Gaspar Melchor de Jovellanos (1744-1811). Oggi ospita il Museo de Gijon dedicato all’archeologia e alle arti figurative. Il Museo Etnografico-Pueblo de Asturias dedicato ai costumi, al lavoro e alle tradizioni locali, il Museo Internacional de la Gaita dedicato alla cornamusa con strumenti di diverse regioni e una piccola fabbrica di cornamuse. Altri monumenti: il Palacio de Revillagigedo, la Collegiata di San Giovanni Battista, la Capilla de la Soledad, la Capilla de Consolacion. Essendosi verificato lo sviluppo della città soprattutto dalla fine dell’Ottocento al XX secolo, molti edifici sono costruiti secondo i dettami dell’Art Nouveau che contendono il primato a quelli più famosi di Antoni Gaudí a Barcellona. Nei dintorni sono celebri le molte chiese romaniche dei secoli XII e XIII. Gli spazi verdi sono molti nelle cosiddette aree ricreative come il Camino forestal Monte Deva, El pinar Monte Deva, Granda, Monteana dove si trovano dei dolmen megalitici.

 

Condividi questo articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

You may also like...